info@ethea.org  +39 342.1938078  +39 328.0768821

Home > Sapori > Prodotti tipici

Il Salame del Re

Subiaco |  da Roma  da L’Aquila  da TIVOLI  da FIUGGI

Home > Sapori > Prodotti tipici

Il Salame del Re

Subiaco

 da Roma 
 da L’Aquila 
 da TIVOLI 
 da FIUGGI

Follow us if you can!

Il re dei dolci di Subiaco deve avere una storia fantastica. Ecco, già vi vedo lì a immaginare ricette tramandate dagli angeli o consegnate a qualche cavaliere medievale sulla cima di un castello custodito da un drago diabetico. Invece no, stavolta niente storie. La verità è che ho chiesto a diversi esperti di storia locale e niente, nessuno ha saputo darmi una risposta sulla sua origine. Il Salame del Re non ha una genesi, insomma: a un certo punto è comparso sulle tavole dei sublacensi e lì è rimasto. Come un messaggio divino.

Fermi tutti, io la conosco la vostra obiezione: «Sì, vabbè, il salame del re si fa da tutte le parti!». E no! Invece non è così, caro amico viziato da fastidiosa saccenza. Perché come si fa a Subiaco non si fa da nessun’altra parte, e lo possono testimoniare i numerosi beneficiari di un Salame del Re in dono distribuiti lungo tutto lo Stivale. Nessuno ha mai osato mettere in discussione l’unicità (e la bontà) del nostro Salame del Re, almeno dopo averlo assaggiato.

Dirò di più. Già spostandoti di pasticceria in pasticceria o di forno in forno troverai differenze, e sono differenze sostanziali, mica bubbole. Di quelle che alimentano innumerevoli dibattiti locali: a me piace più quello di Tizio. Ma no, vuoi mettere quanto è soffice quello di Caio? Ehi ragazzi, la crema che usa Sempronio mi manda ai matti! Per non parlare dell’atavico dibattito sull’opportunità di bagnare di Alkermes la farcitura, che violenti tumulti di piazza ha provocato nei secoli passati.

Ora statemi bene a sentire: il goloso vero non sta lì ad aspettare che tornino i Nutella Biscuits sugli scaffali del super. E non si commuove davanti alla crema di Pandistelle, né davanti a un kinderino sbarzulino qualunque. Il vero goloso intraprende un viaggio ascetico attraverso le tipicità locali. E in questo percorso il Salame del Re resta inconfutabilmente un passaggio liminale verso la sapienza glicemica.

Vuoi imparare a fare il Salame del Re?

Eh no, non serve che clicchi qui: non abbiamo ancora un laboratorio a riguardo…

Share This

Questo sito non traccia alcun dato sensibile degli utenti e usa i cookie soltanto per conoscere le modalità di navigazione del sito, senza registrare né cedere informazioni personali a terzi. Se vuoi avere più informazioni a riguardo, puoi cliccare qui.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi