Seleziona una pagina

Sacro Speco

Continua a cercare i raggi nelle tenebre,
perché solo in una notte buia
brillano le stelle…

Iscrizione 

 

Il fatto è che non te l’aspetti proprio. Quando raggiungi il piazzale del Monastero di San Benedetto, noto anche come Santuario del Sacro Speco, ti colpisce la sua posizione sospesa fra il Monte Taleo e la vallata in cui scorre l’Aniene. Magari capisci perché Pio II lo definì simile ad un nido di rondini e Petrarca parlò del monastero come limen paradisi. Ma non puoi immaginare quello che troverai al suo interno. Lo splendore degli affreschi, il susseguirsi irregolare delle cappelle, il costante rapporto fra l’architettura e la parete di roccia, l’antichissimo ritratto di San Francesco d’Assisi… il viaggio all’interno del Monastero di San Benedetto a Subiaco è una continua sorpresa, sia per gli occhi che per lo spirito.

Ma il cuore del Santuario, il luogo più intimo e suggestivo, è quella grotta in cui il giovane San Benedetto da Norcia trascorse tre anni di vita solitaria. Chi si mette in ascolto, riesce a percepire ancora oggi i tormenti e la determinazione, l’entusiasmo e la spiritualità di questo ventenne alla costante ricerca della verità. E comprendere a fondo il senso della sua esperienza.

Visitare il Monastero di San Benedetto significa provare sensazioni che appartengono a tutti. Un incontro con l’arte, lo spirito e con quel senso di perfetto equilibrio fra uomo e natura. Ma se volete essere certi di cogliere ogni sorpresa, rivolgetevi a noi. Contattate Ethea.

Informazioni

Orari tutti i giorni con orario: 9.00 – 12.30 e 15.00 – 18.30
Funzioni religiose Domenica mattina, ore 9.30 e 11.00
Costi entrata gratuita
Parcheggio si, anche per pullman.
I pullman a due piani non possono raggiungere il Sacro Speco a causa dell’altezza. Gli altri pullman, a meno che non siano lunghi 20 metri (ma in quel caso si chiamano treni), sono in grado di raggiungere il monastero.
Servizi servizi igienici e negozio

LUOGHI CORRELATI

Sacro Speco

Il fatto è che non te l’aspetti proprio. Quando raggiungi il piazzale del Sacro Speco, il monastero di San Benedetto, ti colpisce la sua posizione, sospesa fra il Monte Taleo e la vallata in cui scorre l’Aniene. Magari capisci perché Pio II lo definì simile ad un nido di rondini e Petrarca parlò del monastero come limen paradisi. Ma non puoi immaginare quello che troverai al suo interno.Lo splendore degli affreschi, il susseguirsi irregolare delle cappelle, il costante rapporto fra l’architettura e la parete di roccia, l’antichissimo ritratto di San Francesco d’Assisi… il viaggio all’interno del Monastero di San Benedetto a Subiaco è una continua sorpresa, sia per gli occhi che per lo spirito.

Ma il cuore del Sacro Speco, il luogo più intimo e suggestivo, è quella grotta in cui il giovane San Benedetto da Norcia trascorse tre anni di vita solitaria. Chi si mette in ascolto, riesce a percepire ancora oggi i tormenti e la determinazione, l’entusiasmo e la spiritualità di questo ventenne alla costante ricerca della verità. E comprendere a fondo il senso della sua esperienza.

Visitare il Monastero di San Benedetto significa provare sensazioni che appartengono a tutti. Un incontro con l’arte, lo spirito e con quel senso di perfetto equilibrio fra uomo e natura. Ma se volete essere certi di cogliere ogni sorpresa, rivolgetevi a noi. Contattate Ethea.

Informazioni

Orari tutti i giorni con orario: 9.00 – 12.30 e 15.00 – 18.30
Funzioni religiose Domenica mattina, ore 9.30 e 11.00
Costi entrata gratuita
Parcheggio si, anche per pullman
Servizi servizi igienici e negozio

Sacro Speco

Pin It on Pinterest

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi