Seleziona una pagina

ANTICOLI
CORRADO

A cinquanta chilometri da Roma esiste un piccolo paese abbarbicato sopra un monte, da cui si abbraccia tutta la Valle dell’Aniene e che pochi conoscono. È Anticoli Corrado, la sospirata meta degli artisti. Perché questo paese, che come paese propriamente detto si riduce a zero, tanto è primitivo e selvaggio, attira da decenni pittori di ogni nazionalità? Appunto per la sua quiete che invita al lavoro, per l’amabilità degli abitanti, ormai familiarizzati con gli artisti, per la bellezza del panorama e delle donne le quali posano volentieri da modelle e più volentieri – oneste come sono – finiscono col farsi sposare...

 

Arturo Lancellotti, 1932

 

Io di prodotti tipici ne conosco tanti: la ciliegia di Palombara, la nocciola di Caprarola, la porchetta di Ariccia... Beh, in quanto a originalità Anticoli probabilmente batte tutti: la sua genuina e costante produzione di modelle autoctone credo sia davvero un caso più unico che raro. Modelle, avete capito bene, così affascinanti da trasformare in epoca moderna questo piccolo borgo medievale di contadini in una meta frequentata da artisti provenienti da ogni parte d'Europa. Tanto per intenderci, indovinate un po' la provenienza della Agostina, ritratta da Corot nel 1866, oggi esposta alla National Gallery di Washington?

E uno potrebbe pensare: ok, ma oggi che ci vado a fare ad Anticoli? Mica posso mettermi a suonare ai citofoni per vedere se le ragazze sono davvero così belle... No, davvero non mi sembra una grande idea. Anche perché i ragazzi di Anticoli potrebbero non apprezzare. E, a scanso di equivoci, non aspettatevi neppure qualche sagra a riguardo. La cosa migliore che potete fare è ripercorrere le incredibili (e spesso trés romantique) storie che hanno animato il borgo visitando lo splendido Civico Museo di Arte Moderna, un gioiello inaspettato ricco di significative opere del Novecento italiano ed europeo.

Prima di raggiungere Palazzo Brancaccio, sede del museo, consigliamo di fare una breve passeggiata in paese per scoprire le altre ricchezze: l'antichissima chiesa di San Pietro (XI sec.), impreziosita da affreschi del XIV e XV secolo, e la fontana novecentesca realizzata da Arturo Martini che (magari con un poco di fantasia) rappresenta un'arca di Noè, simbolo della rinascita del paese. Chissà che non riconosciate fra queste strade e piazze le scene del film Il Segreto di Santa Vittoria, con Anna Magnani, Giancarlo Giannini e Antony Quinn, che fu girato in paese nel 1969. Se poi alla fine del giro doveste esserci rimasti male del fatto di non aver incontrato modelle o - più probabile - di non possedere le capacità artistiche necessarie per render loro giustizia... beh, potete sempre trovare consolazione nelle locande di Anticoli, non ve ne pentirete!

Cosa c'è da vedere?

– Il centro storico, corto ma bello

– La chiesa di San Pietro

– Il Civico Museo di Arte Moderna e Contemporanea

Posso andarci tutto l'anno?
Si, raramente è nevica da queste parti. Però andate piano, che la strada è ripida e tortuosa!

Anticoli

A cinquanta chilometri da Roma esiste un piccolo paese abbarbicato sopra un monte, da cui si abbraccia tutta la Valle dell’Aniene e che pochi conoscono. È Anticoli Corrado, la sospirata meta degli artisti. Perché questo paese, che come paese propriamente detto si riduce a zero, tanto è primitivo e selvaggio, attira da decenni pittori di ogni nazionalità? Appunto per la sua quiete che invita al lavoro, per l’amabilità degli abitanti, ormai familiarizzati con gli artisti, per la bellezza del panorama e delle donne le quali posano volentieri da modelle e più volentieri – oneste come sono – finiscono col farsi sposare...

 

Arturo Lancellotti, 1932

 

Io di prodotti tipici ne conosco tanti: la ciliegia di Palombara, la nocciola di Caprarola, la porchetta di Ariccia... Beh, in quanto a originalità Anticoli probabilmente batte tutti: la sua genuina e costante produzione di modelle autoctone credo sia davvero un caso più unico che raro. Modelle, avete capito bene, così affascinanti da trasformare in epoca moderna questo piccolo borgo medievale di contadini in una meta frequentata da artisti provenienti da ogni parte d'Europa. Tanto per intenderci, indovinate un po' la provenienza della Agostina, ritratta da Corot nel 1866, oggi esposta alla National Gallery di Washington?

E uno potrebbe pensare: ok, ma oggi che ci vado a fare ad Anticoli? Mica posso mettermi a suonare ai citofoni per vedere se le ragazze sono davvero così belle... No, davvero non mi sembra una grande idea. Anche perché i ragazzi di Anticoli potrebbero non apprezzare. E, a scanso di equivoci, non aspettatevi neppure qualche sagra a riguardo. La cosa migliore che potete fare è ripercorrere le incredibili (e spesso trés romantique) storie che hanno animato il borgo visitando lo splendido Civico Museo di Arte Moderna, un gioiello inaspettato ricco di significative opere del Novecento italiano ed europeo.

Prima di raggiungere Palazzo Brancaccio, sede del museo, consigliamo di fare una breve passeggiata in paese per scoprire le altre ricchezze: l'antichissima chiesa di San Pietro (XI sec.), impreziosita da affreschi del XIV e XV secolo, e la fontana novecentesca realizzata da Arturo Martini che (magari con un poco di fantasia) rappresenta un'arca di Noè, simbolo della rinascita del paese. Chissà che non riconosciate fra queste strade e piazze le scene del film Il Segreto di Santa Vittoria, con Anna Magnani, Giancarlo Giannini e Antony Quinn, che fu girato in paese nel 1969. Se poi alla fine del giro doveste esserci rimasti male del fatto di non aver incontrato modelle o - più probabile - di non possedere le capacità artistiche necessarie per render loro giustizia... beh, potete sempre trovare consolazione nelle locande di Anticoli, non ve ne pentirete!

Cosa c'è da vedere?

– Il centro storico, corto ma bello

– La chiesa di San Pietro

– Il Civico Museo di Arte Moderna e contemporanea

Posso andarci tutto l'anno?
Si, raramente è nevica da queste parti. Però andate piano, che la strada è ripida e tortuosa!

Anticoli

Pin It on Pinterest

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi